LE BELLE STATUINE

4-6

“Le belle statuine” è un gioco semplice, genuino, che si faceva una volta; proprio per questo potete insegnarlo ai bambini che forse non lo conoscono. E’ un’attività da fare sia all’aperto che in casa.

E’ un gioco di responsabilità che mette il bambino nelle condizioni di dover mantenere il controllo di sè stesso dovendo assumere una posizione ben determinata; inoltre si comprende il valore del “lasciare spazio agli altri” e che “esiste il tempo per ogni cosa”.

Questo gioco variava un pochino in base alla regione, io ho selezionato qualche variante, sta a voi decidere quella che vi piace di più e giocare!

gioco semplice belle statuine

COSA OCCORRE?

  • 4 o più giocatori

COME PROCEDERE

Innanzitutto si procede con la conta per scegliere il capogioco.
Il capogioco si gira di schiena e recita la filastrocca: “Le belle statuine d’oro e d’argento che costan 500 è pronto il mio caffè?” oppure “Alle belle statuine siete pronte signorine?”.
Mentre il capogioco è girato e recita la filastrocca gli altri giocatori devono assumere la posizione che preferiscono e stare fermi come delle statue.
Il capogioco quando si volterà, sceglierà la statua più originale che diventerà il capogioco per il turno successivo.

Variante:
Quando il capogioco chiede “Alle belle statuine siete pronte signorine?”, le statuine possono rispondere “sì” o “no”.
Se rispondono “no” il capogioco aspetta un po’ e poi riformula la domanda; se rispondono “sì” vuol dire che i giocatori sono pronti e sono fermi immobili come statue. A questo punto il capogioco si avvicina ad una statuina e fingendo di caricarla con una chiave fa si che questa inizia a muoversi.
Il capogioco ripete l’operazione con tutte le statuine e dopo averle osservate attentamente decide qual è la più bella.
La prescelta acquista le mansioni di capogioco.

Variante da ridere:
I giocatori si dividono in venditore, statuine e cliente.
Le statue sono in gruppo e non appena il venditore urla: “Stooooop!!!”, tutte devono rimanere immobili.
A questo punto il venditore accompagna il cliente a vedere da vicino le statue per scegliere la migliore: individuata quella più originale, cercano allora di farla ridere in tutti i modi senza però mai toccarla.
Se la statuina riesce a rimanere ferma e a non ridere, allora sarà lei la statuina scelta ed assumerà il ruolo del cliente, scambiandosi con quello precedente, mettendosi con il venditore ad esaminare altre statue.

Ti è piaciuto questo semplice gioco delle “Belle statuine”?
E tu, come giocavi a questo gioco? Lascia un commento.

Leggi anche: LE PAROLE IN CATENA

Segui la nostra pagina Facebook: clicca qui

Data pubblicazione: 16 Set 2020

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 1 =