Compiti a casa: come aiutare i bambini

compiti a casa

Tutti noi, in questo periodo di quarantena, ci siamo imbattuti con i compiti a casa e con le lezioni da far seguire online ai nostri bambini.
Una cosa nuova per loro ma anche per noi, che ci ritroviamo a svolgere il ruolo di “maestra” senza sapere bene come fare, e riscontrando alcune difficoltà.
Mi sono quindi chiesta come aiutare i miei bambini a svolgere le loro lezioni a casa in serenità senza che diventi per loro e per me una fatica quotidiana troppo grande da affrontare.

Per prima cosa bisogna scegliere, per quanto possibile, un ambiente confortevole; il bambino deve essere comodo durante lo svolgimento dei compiti, in una stanza silenziosa, luminosa, con un tavolo e una sedia adatti alla sua altezza, e inoltre non devono esserci attorno oggetti di distrazione di nessun tipo.

I compiti li deve fare il bambino da solo perchè è lui che deve imparare, noi quelle cose le sappiamo già. Quindi anche se d’istinto ci verrebbe di aiutarlo o suggerirgli la risposta, dobbiamo ricordarci di non farlo. Il bambino ha bisogno di scontrasi da solo con i suoi dubbi e le sue incertezze; solo così riuscirà a capire su cosa dovrà lavorare la prossima volta per riuscire a dare una risposta corretta. Inoltre lasciamolo pure sbagliare, è dall’errore che si impara! Non facciamoli sentire sbagliati se commettono errori, sbagliare è normale, l’importante è riuscire a correggersi.

Per fare i compiti il bambino deve riuscire a concentrasi. Se non riesce a mantenere la concentrazione da solo, provate, con maniere dolci a riprenderlo, ogni qualvolta che si “perde”, in modo tale che ritorni col pensiero a quello che stava facendo.
Ricordatevi, inoltre, che dopo ogni momento di concentrazione c’è sempre bisogno di un momento di pausa. La pausa equivale al premio per il suo sforzo ed è un momento necessario per il bambino per recuperare le energie.
L’attenzione e la concentrazione hanno bisogno di essere allenate; perciò cercate di allungare sempre un po’ di più i tempi di concentrazione e di ridurre pian piano i tempi di pausa.

Cercate di organizzare la settimana, con una tabella, in modo tale che i compiti siano equamente distribuiti ogni giorno e che il bambino sappia quali compiti deve fare quotidianamente. Prima di cominciare definite insieme la scaletta ed eventualmente impostate un timer se necessario.

Sostenetelo, incoraggiatelo, dategli fiducia, fatelo sentire capace e in grado di fare. Solo così il bambino prenderà coraggio per affrontare le lezioni. Premiatelo e ditegli “bravo” ogni volta che risponderà correttamente o finirà i suoi compiti.

Tutti questi accorgimenti aiuteranno il bambino pian piano ad essere più autonomo nello svolgimento dei compiti a casa.

Spero di esservi stata di aiuto,
buon lavoro!

Ti è piaciuto questo articolo su come aiutare i bambini con i compiti a casa? Lascia un commento.

Leggi anche: Equilibrio nei bambini: che cos’è e quali attività lo sviluppano

Segui la nostra pagina Facebook: clicca qui

Data pubblicazione: 10 Mag 2020

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 5 =