15 attività che mirano all’autonomia del bambino

autonomia bambino

Essere autonomi significa essere più sicuri di sè e più consapevoli delle proprie capacità: ci si esercita a ricordarsi le informazioni necessarie per svolgere una determinata attività, si impara a concentrarsi su di essa coordinando i movimenti.
Attraverso la conquista dell’autonomia nella quotidianità il bambino sviluppa l’autostima e la fiducia in sè stesso, allenandosi a trovare soluzioni di fronte alle difficoltà;
di conseguenza, diventerà un adulto in grado di gestire al meglio il viaggio della la sua vita.

Non esiste un’età precisa per iniziare, ma “l’educazione inizia dalla nascita” ci dice Maria Montessori, perciò è possibile fin da subito spronare il bambino all’autonomia;
tu, in questo caso, hai un ruolo di fondamentale importanza e per questo ti consiglio alcuni comportamenti chiave da tenere a mente:

  • non sostituirti al bambino, lascia che sperimenti da solo;
  • coinvolgilo e proponigli cose leggermente superiori alle sue capacità;
  • le richieste devono essere incoraggiate e mai imposte;
  • se prende un’iniziativa non ostacolarlo;
  • lascialo libero di provare e di sbagliare, ribadendo il concetto che sbagliando s’impara!
  • sostienilo anche nell’errore, e sii sereno/a 🙂

Ecco qui 15 attività che mirano all’autonomia del bambino:

  1. apparecchiare e sparecchiare la tavola
  2. lavare qualche piatto o bicchiere, aiutare a caricare la lavastoviglie
  3. usare le posate in modo corretto
  4. versarsi l’acqua nel bicchiere
  5. scegliere come vestirsi in base all’occorrenza
  6. vestirsi da solo
  7. piegare tovaglioli, tovaglie, magliette
  8. stendere il bucato
  9. riporre i vestiti puliti nell’armadio
  10. lavarsi
  11. lavare la verdura; con un genitore seguire una ricetta per fare una torta o dei biscotti, oppure per i più grandicelli anche preparare un minestrone o una frittata;
  12. prendersi cura e annaffiare le piante, provare a far nascere una piantina da un legume;
  13. riordinare i giochi;
  14. fare piccoli lavoretti di casa (usare la scopa per esempio o raccogliere le foglie in giardino);
  15. rifare il letto alla mattina;

Se queste attività verranno proposte con serenità il bambino sarà felice di aiutarvi e di rendersi partecipe in modo attivo alla vita quotidiana .
Ci vorrà molto tempo e tanta pazienza affinchè i compiti vengano eseguiti correttamente, ma non temere, il risultato è assicurato e tutti ne trarranno benefici!

Ti è piaciuto questo articolo? Scrivi un commento.

Leggi anche: l’equilibrio nei bambini

Segui la nostra pagina Facebook: clicca qui

Data pubblicazione: 26 Apr 2020

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − 8 =